Settanta volte sette!

Ispirata dal Vangelo di oggi, vorrei ancora una volta ( Perdonare..che fatica! ) parlare del Perdono.
Si, la "P" maiuscola l'ho scritta intenzionalmente.
Siamo tutti bravi a dire " ti perdono" delle volte però lo diciamo per far zittire l'altro e forse, per metterci l'anima in pace. Ma la nostra anima non è, e non sarà mai in pace se non perdoniamo davvero, usando il vero Perdono. Andando incontro all'altro,abbracciandolo e dicendogli, guardandolo negli occhi che è tutto perdonato.
Gesù oggi ci dice quel settanta volte sette, che vuol dire sempre. Tu perdona sempre, perchè a te è stato perdonato.

Sorrido pensando a delle scenette che succedono spesso ultimamente tra Chiara e Maria, la sua amichetta di giochi. Maria ha passato mesi a tirare i capelli a Chiara nel tentativo di abbracciarla per dimostrarle il suo affetto, tutto il suo amore. Naturalmente non sa misurare la sua forza ancora e Chiara sentendosi tirare i capelli urlava ma pochi secondi dopo alzava le braccia come a dirle " sono qui, ti perdono, riprova ad abbracciarmi!".
Per dovere di cronaca, vi informo che da qualche giorno succede anche il contrario.

Questa è la logica dei bambini! Il donarsi perdono reciproco e riprovare.
Loro stanno imparando.
Noi adulti lo dovremmo aver imparato da tempo ma sembra che delle volte ce ne dimentichiamo.
Siamo bravi a parole ma non a fatti.
Guardiamo i nostri bambini, impariamo da loro.
A Costruire relazioni.
A Perdonare.
A Donarsi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Preghiera per l'intercessione di Chiara Corbella Petrillo

Cerco qualcosa o Qualcuno?

Girls' Night Out - Ovvero avere una serata libera quando si è mamme