Fare spazio!

Ho iniziato a leggere l'ultimo libro scritto da don Luigi Maria Epicoco "Sale, non Miele" e subito,  nel prologo ho trovato una frase che non mi è nuova ma colpisce sempre quando la si legge o la si ascolta "il morire cristiano non è scomparire; il morire cristiano è fare spazio". 
Questa cosa, forse detta con altre parole ci è stata rivolta al corso Agape ad Assisi, ma l'ho ritrovata anche in uno scritto di don Tonino Bello quando diceva: Amare, voce del verbo morire!

Fare spazio.
Mi sento di dire che è uno dei nodi cruciali nella relazione con l'altro.

Fare spazio.
Difficile quando si è abituati a vivere per se stessi. Il mondo ci spinge a pensare che lo stare da soli, in fondo non è così male (ma quando? ma dove?). Noi viviamo di relazione!!

Fare spazio.
Ritorno a pensare al primo post di questo blog...Stacci!

Fare spazio.
Annulla un po' di te per permettere all'altro di crescere, di realizzarsi, di amare...

Amare, voce del verbo morire!

Sta tutto qui!...e quanto è difficile! Quanto costa a quella parte di te che è egocentrica ed egoista. Però quanto ti fa bene! Quanto rasserena!

È un po' come quando fai le pulizie, non si fanno tanto volentieri ma basta mettere un po' di musica (pregare!!) e tutto ti sembra facile da fare!

Commenti

Post popolari in questo blog

Profumo di Nardo

Stacci!: ovvero Istruzioni per portare al meglio di sè l'altro

Il futuro non fa più paura!